Progettazione Logo WikitaliaUna mattina Paolo mi chiama e mi dice “Francesco, mi devi loghizzare una cosa!”, io probabilmente dovevo ancora fare colazione quindi cerco di riprendermi un attimo, nel mentre Paolo mi parla del progetto Wikitalia, mi racconta di come con Riccardo e con gli altri promotori hanno pensato di fare della democrazia partecipata non solo un concetto ma una pratica ben strutturata, una proposta che un passo dopo l’altro possa riuscire a coinvolgere molte persone in un cammino che faccia della partecipazione attiva una pratica comune.

Mentre Paolo mi racconta queste cose penso sia bello scoprire che le persone che ti circondano condividano con te l’interesse per il bene comune, per la cosa pubblica. Non sono da solo, non siamo da soli!

Sull’onda dell’entusiasmo parto con la progettazione. Il logo, l’immagine di Wikitalia nasce essenzialmente da due riflessioni, due momenti fondamentali del progetto: il noi, inteso come senso di appartenenza ad una comunità attiva, partecipe dei percorsi progettuali dei governi e allo stesso tempo dal valore di unità non solo d’intenti ma anche nazionale, non è Wikitalia per caso.Il pittogramma sintetizza in sè tutto questo. Il cerchio rappresenta un insieme aperto nel quale siamo chiamati tutti a partecipare un’insieme nel quale è contenuto l’acronimo WI la cui pronuncia () ricorda tanto quell WE inglese carico di inclusione, desiderio di essere protagonisti di un momento che ci riguarda. La lettera “I” ci ricorda quella genialità quello spunto verso l’eccellenza che ha da sempre contraddistinto il nostro paese, uno spunto che rimuove la rigidità degli schemi per portare innovazione costante.

Francesco Terzini
@fterzini